lunedì 23 gennaio 2017

Torta al cacao e pera

La base di questa torta è il Ciambellone soffice all’acqua, provato e riprovato in infinite varianti come al cacao e caffè. Questa volta invece, ho aumentato la dose di cacao ed aggiunto una pera Williams. L’unione cacao o cioccolato e pera è sempre vincente. Devo dire che questa torta è finita nel giro di poche ore, non è arrivata al giorno dopo.




Torta al cacao e pera





Ingredienti:

Per uno stampo di 24 cm di diametro

250 g di zucchero
220 g di farina 00
60 g di cacao amaro in polvere
3 uova
130 g di olio di mais o olio extra vergine di oliva leggero
130 g di acqua  
qualche goccia di Rum
1 bustina di lievito
1 pera Williams


Preparazione:

Si sbuccia la pera, metà si taglia a tocchetti, l’altra metà si taglia a fettine abbastanza sottili.
Si dividono i tuorli dagli albumi.  Si montano gli albumi a neve. Ai tuorli si aggiunge lo zucchero e si sbatte fino a farli diventare spumosi, si aggiunge il rum, l’olio,  l'acqua e pian piano la farina ed il lievito setacciati. Poi si incorporano gli albumi ed infine parte della pera tagliata a piccoli tocchetti. Si mescola   delicatamente. Si versa il composto in uno stampo imburrato, si mettono le fette di  pera rimanente  sulla superficie. Si cuoce in forno caldo a 180° C per circa 40 minuti, farà fede la prova stuzzicadenti.
Si sforna e si lascia raffreddare per 5 minuti, poi si sforma e si lascia raffreddare del tutto.





Torta al cacao e pera






giovedì 19 gennaio 2017

Torta rustica ripiena di cavolo nero e Raclette

Per questa torta rustica ho utilizzato la pasta al vino aromatizzata alla paprika che ho fatto già per la torta rustica ripiena di broccoli siciliani, ‘nduja e scamorza e per la torta rustica ripiena di cime di rapa e fontina. Questa volta il ripieno è  con cavolo nero ripassato in padella e Raclette de Saison un formaggio a pasta molle dalla consistenza morbida e dal sapore delicato.




Torta rustica ripiena di cavolo nero e Raclette



Ingredienti:

Per uno stampo di 28 cm di diametro

Per la pasta al vino

300 g di farina 0
100 ml di vino bianco secco
60 ml circa di olio extravergine di oliva
un pizzico di paprika forte
un pizzico di sale

Per il ripieno

700 g circa di cavolo nero cotto in precedenza
250 g circa di Raclette de Saison
1 spicchio di aglio
peperoncino
olio extra vergine di oliva
sale
1 cucchiaio scarso di pangrattato


olio extra vergine di oliva per spennellare
sale fino


Preparazione:

In un’ampia ciotola si setaccia la farina, si aggiunge l’olio extra vergine di oliva, il vino, il sale e la paprika. Si lavora fino ad avere un composto omogeneo, liscio ed elastico. Si forma una palla, si copre e si lascia riposare, minimo per 30 minuti.

Si taglia un po’ il cavolo nero lessato, si  mette in padella con uno spicchio d’aglio, peperoncino ed  olio extra vergine di oliva; si sala e si fa cuocere per 5-8 minuti. Si lascia raffreddare.

Passato il tempo di riposo della pasta si divide l’impasto in due parti, una più grande. Si stendono le due parti; la parte più grande si deposita su una teglia ricoperta di carta forno, si bucherella la superficie con i rebbi di una forchetta, si mette il pangrattato e sopra il cavolo nero ripassato e il formaggio tagliata a cubetti. Si copre con l’altra sfoglia, si sigillano bene i bordi a formare un cordoncino. Si cosparge con un filo d’olio extra vergine di oliva e di sale fino, si bucherella con la forchetta. Si informa a 190° C per 40-50 minuti, dipende dal forno, finché non sarà ben dorata.
Una volta sfornata, si spennellata con un po’ di olio extra vergine di oliva, in modo da evitare che la superficie si sbricioli durante il taglio.

E' ottima sia tiepida che fredda.





lunedì 16 gennaio 2017

Vermicelli con cavolo cappuccio viola, carote, cipolla e salsa di soia

Mi piace molto condire gli ortaggi, soprattutto invernali come verza o il cavolo cappuccio con zenzero, aceto di riso e salsa di soia donano un sapore e un profumo a me molto gradito d'ispirazione orientale. Questa volta ho scelto il cavolo cappuccio viola come condimento dei vermicelli. 



Vermicelli con cavolo cappuccio viola, carote, cipolla e salsa di soia




Ingredienti:

380 g di vermicelli o spaghettini
500 g di cavolo cappuccio viola
2 carote
1 cipolla dorata
1 cm di radice di zenzero
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio scarso di aceto di riso
olio extra vergine di oliva
pepe nero



Preparazione:

Si monda il cavolo cappuccio viola, si taglia sottile con la mandolina, si taglia la carota a bastoncini sottili, e la cipolla anch’essa molto sottile.
In una larga padella si mette l’olio extra vergine di oliva, si fa imbiondire la cipolla si aggiunge la carota e dopo qualche minuto il cavolo cappuccio viola. Si fa cuocere a fuoco vivace per 5 minuti, girando spesso, si aggiunge l’aceto di riso, il pepe nero e lo zenzero grattugiato; si fa evaporare l’aceto e si spegne, le verdure devono rimanere croccanti. 
Nel frattempo si porta ad ebollizione l’acqua per la pasta, si cuoce al dente. Si aggiunge alla verdure la salsa di soia, si gira, si scola la pasta e si unisce alla verdure, si fa saltare, se occorre si aggiunge un po’ di acqua di cottura. Infine si aggiunge un filo di olio extra vergine di oliva.






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...